Briganti a Formia – Evento culturale

Formia Briganti#001

Pubblicato in Eventi, News sul Sud, Notizie dalla patria | Lascia un commento

Cerimonia e Concerto – Ordine Costantiniano – Napoli

Ordine Costantiniano#001

Pubblicato in Eventi, News sul Sud, Notizie dalla patria | Contrassegnato , , | Lascia un commento

La Battaglia di Mola – Grande Evento a Formia

MOLA#001

Mola Prfesentazione 29#001

FORMIA RISCOPRE LA SUA STORIA.

Una tre giorni dedicata alla riscoperta della storia. Da venerdì 1 novembre a domenica 3, ci sarà la prima commemorazione della Battaglia di Mola del 4/11/1860. Evento che ha fatto da precursore all’Assedio di Gaeta.

Il Movimento Neoborbonico, l’Ass. Terraurunca, l’Ass. Web Progens ed il Centro studi storici archivistici di Formia hanno promosso questo evento con un ricco programma di incontri.
Si parte venerdì con una mostra documentale, alle ore 18, presso la Torre di Mola intitolata “La battaglia di Mola” curata da Centro Studi S.A. Formia.
Il sabato pomeriggio, sempre alle 18, presso la Sala Ribaud del Comune di Formia ci sarà un importante convegno dal titolo: “La Battaglia di Mola e l’Assedio di Gaeta”. I relatori chiamati a partecipar saranno: lo scrittore e giornalista Pino Aprile, il Capitano Alessandro Romano ed il Pres. dell’Associazione Terraurunca, Dott. Daniele Iadicicco, ideatore ed organizzatore di questa tre giorni.
Un evento nell’evento sarà rappresentato dal quarto relatore: il Pres. dell’Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano di Pisa Gr. Uff. Dott. Umberto Ascani, invitato a Formia per ricordare i 170 anni dell’esilio del Granduca di Toscana Leopoldo II a Formia.
Domenica 3 novembre, alle ore 11.30, in suffragio dei Caduti sarà officiata la SS Messa presso la Chiesa di San Giovanni. A seguire nella vicina Piazzetta Caetani di Castelmola (Torre di Mola), verrà scoperta una targa a memoria dei Caduti della battaglia di Mola ed anche di tutti quei formiani che, da soldati, difesero il Regno delle Due Sicilie in quei tragici 1860/61 a costo della loro vita.
All’evento sarà presente l’Associazione Nazionale dei Cavalieri Costantiniani Italiani ed il Circolo Svizzeri di Roma, essendoci tra i caduti molti soldati svizzeri.

L’evento è patrocinato dalla Casa Reale dei Borbone delle Due Sicilie, dall’ANCCI, dal Comune di Formia, dalla Confcommercio Lazio, dal Circolo Svizzeri di Roma, dall’Accademia dei Cavalieri di Santo Stefano di Pisa.

per info: 328/2785658 (Daniele)
info@terraurunca.it

Per chi volesse soggiornare a Formia è attiva una convenzione con i B&B di Formia
al costo di €30 per notte a persona.

Associazione turistica Le Dimore del Sole 3471685177 info@ledimoredelsole.com

Pubblicato in Eventi, News sul Sud, Notizie dalla patria | Contrassegnato , | Lascia un commento

Formia – La Battaglia di Mola

Mola Prfesentazione 29

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Gigi di Fiore – Napoletanità

GIGI Napoletanità#001

MARTEDÌ 22 OTTOBRE 2019, ALLE 18.00, PRESSO LA LIBRERIA FELTRINELLI in Piazza dei Martiri a Napoli PER IL NUOVO LIBRO DI GIGI DI FIORE.
“Napoletanità, dai Borbone a Pino Daniele” è il titolo del nuovo libro di Gigi Di Fiore (editore Utet), in uscita per martedì 22 ottobre.
La prima presentazione si terrà presso la libreria Feltrinelli di Napoli con Enzo D’Errico, Diego de Silva e Titti Marrone.
Il libro è un completamento del lavoro ventennale di Di Fiore, stavolta focalizzato sulla Napoli di ieri per descrivere quella di oggi che ha perso la sua centralità in molte istituzioni e appare priva di progetti. Ecco la scheda della Dea Planeta libri dal sito:
https://www.deaplanetalibri.it/libri/napoletanita.

«La napolitudine ormai è diventata troppo scontata, si è prostituita. Sono stati sfruttati proprio i canoni napoletani per fare soldi.» Così si sfogava già quarant’anni fa Pino Daniele in un’intervista in cui spiegava il suo difficile rapporto con il capoluogo campano. In un suo studio, Benedetto Croce, napoletano d’adozione, aveva invece definito la città, approfondendo una convinzione medioevale, «un Paradiso abitato da diavoli». Anni prima, durante il suo grand tour, un Goethe estasiato appuntava nei suoi diari: «vedi Napoli e poi muori», mentre due secoli dopo Lucio Dalla dichiarava alla città tutto il suo amore: «Napoli è il mistero della vita, bene e male si confondono». Metropoli che trasuda energia vitale e creatività artistica, scenario ricorrente per la cronaca nera, Napoli è forse la città che più al mondo riesce a spaccare in due i giudizi sul suo conto: amore assoluto o odio incondizionato. Ma qual è l’anima profonda di questa città, caotica e sempre più affollata di turisti, oggetto misterioso e bersaglio di tanti pregiudizi? Napoli non è solo antichi palazzi e bellezze naturali, leggende e abitudini popolari, a formare la “napoletanità” contribuiscono la sua storia millenaria, il susseguirsi di speranze tradite e sogni irrealizzati, i suoi riferimenti culturali, i suoi artisti, scrittori, attori, musicisti. Partendo dai Borbone per arrivare fino a oggi, Gigi Di Fiore, storico e giornalista partenopeo, scava nel ventre della Napoli cafona e sguaiata, vittima di se stessa e di giudizi preconfezionati, seguendo racconti personali e testimonianze di napoletani illustri e non, compie un viaggio appassionato alla ricerca di una napoletanità orgogliosa della sua storia e della sua cultura: un atto d’amore privato e collettivo.

Pubblicato in Novità editoriale | Contrassegnato , | Lascia un commento

LA LUCARELLI ODIA NAPOLI

LA LUCARELLI ODIA NAPOLI (E CI DIVERTIAMO), IL SUO GIORNALE E I SUOI SPONSOR CONDIVIDONO (ED È UNA VERGOGNA). MAIL INVIATE (VOI LIBERI DI ODIARE NAPOLI, NOI DI NON COMPRARE PIU’ GIORNALI E PRODOTTI).

Il Fatto

Selvaggia Lucarelli (scrive su qualche giornale e ogni tanto appare in TV come giudice di ballerini) ritorna a parlare di Napoli per dire che a lei lo spot del Buondi Motta è piaciuto e non le sono evidentemente piaciute le proteste dei Napoletani che invece si sono sentiti offesi dall’associazione ridicolizzante (e del tutto immotivata per pubblicizzare una merendina) t. ra Napoli e la musica neomelodica. La Lucarelli sintetizza il tutto con una lunga serie di parole e di iperboli che secondo le sue intenzioni avrebbero dovuto scatenare sorrisi e risate. Con la signora (legata sentimentalmente in passato a quel Cruciani che ha fatto degli insulti a Napoli uno dei suoi sport preferiti) litigai tempo fa quando attaccò sempre Napoli e ci voleva pure convincere del fatto che lei non odiava Napoli. In questo strano articolo la prova evidente che ha avuto o ha problemi con Napoli e i Napoletani e cerca pretesti per innescare polemiche. In sintesi (e “depurando” il pezzo dalle cose inutili), per la Lucarelli non è affatto vero che Napoli sia bella, a Napoli si muore giovani, a Napoli non si mangia bene, a Napoli rubano auto e motorini, a Napoli c’è sempre e ancora il problema dell’immondizia, a Napoli domina sempre e comunque la camorra, non è vero che Maradona (che si droga) era meglio di Pelè, tutti ascoltano la musica neomelodica che fa schifo se la confronti con quella di Mozart (che tra l’altro -aggiungo io- a Napoli ci venne davvero per imparare la musica), a Napoli sono tutti superstiziosi e pure il culto di San Gennaro è superstizione. A parte il tono da bambina dispettosa contro i compagni con cui ha litigato (ricordate le parolacce alle elementari contro le mamme dei nostri amici?), la Lucarelli sputa sui simboli di Napoli (pizze, Maradona e Santi) per difendere una… merendina (!) e ci sembra tristemente di risentire i cori degli idioti delle curve quando gridano “San Gennaro pezzo di…”. Che questa signora abbia problemi con Napoli potrebbe interessarci pure poco e il suo livore quasi patologico, in fondo, potrebbe pure farci divertire. Ci preoccupa, invece, che un giornale che si dice nazionale ospiti questa roba, che gli sponsor possano finanziarla, che nessuno si indigni e si indignerà e penso solo a quello che poteva (giustamente) succedere se la signora avesse sputato con lo stesso tono sulle comunità Rom o magari sugli immigrati. Solo che se a noi semplicemente non piace uno spot e vorremmo che certa gente la smettesse di usare la parola “Napoli” in qualsiasi contesto e per qualsiasi motivo siamo “permalosi” e “non capiamo l’ironia” (noi che l’ironia l’abbiamo inventata e la pratichiamo da 3000 anni e da quando eravamo Magna Grecia). L’Italia, da 150 anni, è un paese razzista e pure Il Fatto Quotidiano, evidentemente, condivide la linea. Lo apprezzavo e lo compravo. Non lo comprerò più.
Prof. Gennaro De Crescenzo
Nota inviata ai responsabili Peter Gomez, Marco Travaglio e agli sponsor del giornale. Usate queste mail anche voi…
LA LUCARELLI E’ LIBERA DI OFFENDERE NAPOLI, IO SONO LIBERO DI NON LEGGERE PIU’ IL VOSTRO GIORNALE E DI NON ACQUISTARE PIU’ I PRODOTTI DEI SUOI SPONSOR. SALUTI DA NAPOLI.
petergomez@ilfattoquotidiano.com;
redazioneweb@ilfattoquotidiano.it; adv@movingup.it

PS La signora è recidiva: definì “sceneggiate” le nostre lacrime per Pino Daniele e “coglioni” i napoletani anti-juventini; la signora è seguita da migliaia di persone (la tesi “non datele importanza” è una idiozia). Nella foto qui sotto il suo post in cui ringrazia l’ufficio stampa di Buondì Motta per le centinaia di merendine ricevute qualche giorno fa…

IL TESTO DELLA LUCARELLI (“IL FATTO QUOTIDIANO” 10/10/19).
Napoli è bellissima, stupendissima e favolosissima. E’ l’ottava meraviglia del mondo dopo Machu Picchu e il sorriso di Ryan Gosling. E’ la città in cui tutti vorrebbero nascere e soprattutto morire, anche giovani, non fa nulla, basta che l’ultimo fotogramma impresso sull’iride prima di lasciare questa terra sia una cartolina di Mergellina. E’ la città in cui si mangia meglio, del resto la pizza è nata a Napoli e pure tutto quello che la compone. Inutile diffondere voci inesatte e offensive nei confronti della città di Napoli sul pomodoro. E’ vero infatti che il pomodoro fu scoperto dagli Aztechi ma come tutti sanno il vero nome di Montezuma era “MontediProcida”, detto anche Montezuma. Anche la storia secondo la quale il basilico sulla pizza verrebbe dalla lontana India è stata diffusa per oscurare e soprattutto offendere Napoli. Nessuno sa che la pianta era nativa di Pompei e cresceva solo a Pompei ma un napoletano sleale è riuscito a scappare dall’eruzione del 79 d.c. con una piantina in mano, salendo sulla prima nave per il Bengala. Che il pane lievitato sia stato inventato in Egitto, poi, è una fandonia che mira solo ad offendere Napoli e i napoletani. Lo sanno tutti che tra gli oggetti ritrovati nella tomba di Tutankhamon c’erano gioielli, scarabei verdi, rasoi di bronzo, un carro da caccia, la statua di Anubi e tre cartoni della pizzeria “O’ Vesuvio”. False poi tutte le voci che alimentano una narrazione diffamatoria zeppa di pregiudizi e stereotipi infamanti che offendono Napoli e i napoletani. Non è vero che a Napoli rubino biciclette e motorini. Io per esempio ho lasciato la mia Vespa fuori tutta la notte a Napoli e il giorno dopo la marmitta era ancora lì, attaccata al palo. E che dire della battuta di Ilaria D’Amico detta per fare la spiritosa ma soprattutto per offendere Napoli “Hanno sparato i fuochi d’artificio in stile un po’ partenopeo”? Hanno fatto bene i napoletani a denunciare la D’Amico e pure Sky. Lo sanno tutti che ai napoletano botti e mortaretti non piacciono: la notte di Capodanno a Napoli si spengono tutte le luci in città e ci si dedica alla meditazione del cuore di Osho. C’è perfino chi, per offendere Napoli e i napoletani, afferma che la faccenda del sangue di San Gennaro sia una truffa intrisa di superstizione. Lo sanno tutti che i napoletani non sono superstiziosi e comunque chi lo sostiene solitamente muore giovane. C’è perfino chi osa sostenere che a Napoli ci sia il problema dell’immondizia. Una volta l’ha detto perfino Giletti che infatti è stato giustamente querelato da De Magistris per questa falsità che offende Napoli e tutti i napoletani. Se l’è cavata con le legge solo perché si sa che i magistrati ce l’hanno con Napoli visto che passano tutto il giorno nelle aule di giustizia con le luci al neon e invece a Napoli splende sempre il sole. Ributtante poi l’ironia sulla musica neomelodica napoletana che è in assoluto la più bella del mondo e chi dice il contrario lo dice perché vuole offendere Napoli e soprattutto i napoletani. Inutile star lì a replicare “E allora Mozart dove lo mettiamo?”, perché lo sanno tutti che Mozart ha composto “Le nozze di Figaro” solo perché è stato alle nozze di questo Figaro e non l’hanno invitato a quelle di Tony Colombo. La si smetta una volta per tutte anche di associare Napoli alla camorra, perché che ci sia la camorra a Napoli è una voce messa in giro da Roberto Saviano il quale voleva fare soldi scrivendo di camorra, ma soprattutto offendere Napoli e i camorristi napoletani. Sarebbe pure ora che chiedesse scusa perché non esiste che uno accusi i camorristi di essere responsabili della camorra, è come dire a uno che si guadagna da vivere con i libri, di scrivere libri per guadagnarsi da vivere. Accuse infamanti, a cui è ora di dire basta. E il calcio? Chi afferma che Pelè era meglio di Maradona offende Napoli e i napoletani, ma soprattutto, chi non riconosce la superiorità calcistica e morale di Maradona è una brutta persona perché sicuramente si droga. La più evidente falsità diffusa da chi offende Napoli e i napoletani è però quella secondo la quale il sindaco di Napoli De Magistris, con l’invenzione dello sportello del Comune dedicato a chi vuole denunciare chi offende Napoli, stia cavalcando l’inesistente permalosità dei napoletani. I napoletani non sono permalosi e De Magistris non è populista, per dire sulla sua scrivania ci sono corni, ferri di cavallo, Che Guevara, Pulcinella e la copia mignon della chitarra di Pino Daniele ma non la salma di Totò. E’ un segnale di sobrietà, una scelta impopolare che solo chi ama offendere Napoli e i napoletani non può non riconoscergli. Ad ogni modo, tutta questa breve premessa era per dire, con umiltà, che a me il tanto discusso spot delle merendine che ironizza sulla sulla musica neomelodica ha fatto ridere.
LINK DEL POST DELLA LUCARELLI
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10156630728220983&id=712665982

Pubblicato in L'opinione, News | Contrassegnato , | Lascia un commento

Archivio di Stato di Foggia – Mostra documentale

Foggia Archivio di Stato#002

Pubblicato in Eventi, News sul Sud, Notizie dalla patria | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Messa a Santa Chiara

Messa a Santa Chiara#001

Pubblicato in Eventi, News sul Sud, Notizie dalla patria | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Quando siamo “Ritornati dal Passato”

Movimento

ERA IL 7 SETTEMBRE: IL COMPLEANNO DEL MOVIMENTO NEOBORBONICO. OLTRE 150 ATTIVITA’ IN UN ANNO.

ERA IL 7 SETTEMBRE… IL COMPLEANNO DEL MOVIMENTO NEOBORBONICO: 26 ANNI DI SUCCESSI. OLTRE 150 ATTIVITA’ IN UN ANNO… Nacque, come ormai sanno in tanti, con il sottoscritto e con Riccardo Pazzaglia al Borgo Marinaro a Napoli per contro-celebrare l’arrivo di garibaldi a Napoli. Da quel giorno le nostre vite sono cambiate ed è cambiato anche il modo di raccontare la storia dei Borbone, delle Due Sicilie e del Sud. Il nostro modo di farci gli auguri e di ringraziare quelli che (dirigenti, militanti, iscritti e simpatizzanti) ci aiutano a restare il più antico, attivo e seguito movimento del mondo meridionalista-borbonico (un miracolo del volontariato autofinanziato in Italia) è l’elenco di tutte le attività svolte quest’anno. Dal 7 settembre 2018 al 7 settembre 2019 OLTRE 150 (più di 1 ogni 3 giorni), migliaia di persone coinvolte nei convegni, nelle mostre, nei seminari; milioni sui nostri media e sui media nazionali… E cambia anche così la storia. GRAZIE E AUGURI A TUTTI NOI E A TUTTI VOI.

Elenco di un anno di attività.
SETTEMBRE
7 settembre: un fulmine colpisce la statua di garibaldi a Roma (articolo di Alessandro Romano)

13 settembre: risposta all’attore che interpreta Pietro Savastano in Gomorra intervenuto per difendere la sua fiction e Mastrota (scuse successive)

Nota sulla confusione politica attuale (“noi siamo seri: apparteniamo alla storia”)

Richiesta di intervento alla Commissione Vigilanza Rai per le dichiarazioni antinapoletane di G. Brambilla, imprenditore lombardo

Articolo sulla storia borbonica di Ponza a cura di Alessandro Romano

19/9/18: nota sul successo del Principe Carlo di Borbone a New York per la festa di San Gennaro

Nota sull’invito a Feltri al Suor Orsola Benincasa e ai suoi articoli su Napoli e il colera (ripresi anche dal Mattino)

Intervento sugli scandali denunciati da Report sulla Juve (e sull’eco mancata)

Terza edizione del libro di Gennaro De Crescenzo, NOI I NEOBORBONICI

29 settembre: presentazione presso il Museo del Brigantaggio di Itri del libro di Daniele Iadicicco “Fra’ Diavolo l’intrepido”

29 e 30 settembre: conferenze e mostre sul brigantaggio presso le Terme di Telese (Bn) con Alessandro Romano e Ubaldo Sterlicchio con il patrocinio del Comune e Akmè.

OTTOBRE

3 ottobre 1839 / 3 ottobre 2018: denuncia delle condizioni pessimi dei ruderi della stazione della prima ferrovia italiana a Napoli

6 ottobre: partecipazione alla serata presso il Teatro Augusteo di Napoli per il grande spettacolo di Bruno Carilli “1860 la brutale verità”

Recensione dell’ottimo libro di Alessandro Fumia “Messina la capitale dimenticata”

15/22 ottobre 2018: seminari con G. De Crescenzo sulla storia di Napoli e del Sud a bordo della MSC Crociere per la XI edizione della Crociera della Musica, dell’arte e della cultura Napoletana a cura di Francesco Spinosa e Scoop Travel

15 ottobre 2018: incontro a Messina presso la cittadella dell’assedio e gemellaggio nel corso della XI Edizione della Crociera della Cultura Napoletana

20 ottobre 2018: incontro a Marsiglia e gemellaggio nel corso della XI Edizione della Crociera della Cultura Napoletana

6/10/18: pubblicata la replica alla direttrice di GRAZIA dopo una lettera contro la storia borbonica
Replica sul Mattino all’articolo di Vittorio del Tufo con i soliti luoghi comuni antiborbonici

Ottobre 2018: intervento sui (finti) dibattiti sui neoborbonici e sui temi da noi affrontati presso le università di Bari e di Salerno

Ottobre 2018: “Quando il Sud era all’avanguardia”. Un’altra conferma delle verità raccontate in questi anni sulla rivista “Conoscere la Storia”

28/10/18: articolo di G. De Crescenzo sul Corriere del Mezzogiorno su Sud e neoborbonici in risposta ad Antonio Polito

Ricordo di Fra Diavolo e recensione del libro di Daniele Iadicicco “Fra’ Diavolo l’intrepido”

NOVEMBRE

3 NOVEMBRE 2018: PREMIO DUE SICILIE E 25 ANNI DEL MOVIMENTO NEOBORBONICO: OLTRE 1200 PERSONE DA TUTTO IL MONDO PRESSO IL TEATRO MEDITERRANEO DI NAPOLI CON ARTISTI ED ECCELLENZE DEL SUD (AMPIA RASSEGNA STAMPA CON IL MATTINO, IL CORRIERE E RAI)

10/11/18, Pagani, Casa Tipaldi, “La scuola musicale Napoletana” con G. De Crescenzo e Nicla Cesaro

Recensione del nuovo ottimo libro di Pino Aprile “L’Italia è finita. E forse è meglio così”

Campagna di boicottaggio e comunicati stampa (articolo anche su Il Mattino) contro l’app Google Trips che a Napoli suggerisce di stare attenti ai furti ignorando i veri dati ministeriali su furti e crimini in Italia

Recensione del libro di Monica Lippolis “Il Patriota. Il Sergente Romano”

19/11/18: Sulle orme di Bayard, presentazione del libro di Nunzia Cantile con G. De Crescenzo e L. Militano presso la Fondazione Il Giglio

Pubblicato il video dei ragazzi del carcere di Secondigliano (con la partecipazione del Movimento Neoborbonico)

24/11/18: presentazione del libro di Monica Lippolis “Il Patriota. Il Sergente Romano” con G. De Crescenzo, Libreria “Io ci sto” a Napoli

Lettera aperta al governatore lombardo Fontana che non vuole più i rifiuti di Napoli (sui veri dati dei rifiuti nocivi lombardi arrivati anche nella “terra dei fuochi”)

28/11/18: conferenza di Ubaldo Sterlicchio sul tema “Assistenza e Previdenza nel Regno delle Due Sicilie” con Ubaldo Sterlicchio e a cura della Cassa Nazionale dei Dottori Commercialisti presso la Cappella Palatina della Reggia di Caserta

Presentazione della terza edizione del libro di Gennaro De Crescenzo “Le industrie del Regno di Napoli”, Edizioni Grimaldi di Napoli

Recensione del nuovo libro di Gigi di Fiore “L’ultimo re di Napoli “

28/11/18: presentazione del libro di Gigi Di Fiore, “”L’ultimo re di Napoli”, presso la libreria Vitanova di Napoli con G. De Crescenzo

Importante incontro progettuale tra il coordinatore giovanile del movimento, responsabile della delegazione di Portici e il sindaco di Portici Cuomo

28/11/18: Articolo di De Crescenzo sul Corriere del Mezzogiorno (“non sono i neoborbonici a dividere l’Italia”)

Il Comune di San Giorgio a Cremano delibera e ottiene dalla Prefettura l’autorizzazione per sostituire il nome di piazza Vittorio Emanuele II con “Piazza Carlo di Borbone” (saluti del delegato neoborbonico Ciro Di Giacomo alla principessa Beatrice di Borbone presente a San Giorgio)

DICEMBRE

1 dicembre: partecipazione al forum meridionalista a Scampia promosso da Pino Aprile con Gennaro De Crescenzo ed Emilio Caserta, Lorenzo degli Innocentie Francessco Perrella.

Resoconto delle attività svolte in questi anni (fin dal 1994) per difendere il Banco di Napoli definitivamente diventato San Paolo Intesa

I neoborbonici (anche) su Instagram

ANALISI E RECENSIONE DEL NUOVO LIBRO DI BRUNO VESPA, “RIVOLUZIONE”, CHE CITA GENNARO DE CRESCENZO, IL MOVIMENTO NEOBORBONICO E MOLTE TESI NEOBORBONICHE

14 dicembre: presentazione di RegalaSud 2018 e del libro “Le meraviglie delle Due Sicilie” di S. Carreca a cura della Fondazione Il Giglio con G. De Crescenzo presso l’Hotel Renaissance di Napoli

15 dicembre, presentazione e prefazione del libro di Davide Brandi “La tombola storica del 1734” presso Palazzo Venezia con l’autore, A. dell’Aversana e G. De Crescenzo

Recensione dell’ottimo libro di Salvo Carreca “Le meraviglie delle Due Sicilie”, Editoriale Il Giglio

Recensione e prefazione di “Quel che si dice di Napoli” di A. Marghieri a cura di G. De Crescenzo, edizioni Stamperia del Valentino

19 dicembre: presentazione a Castellammare di Stabia del testo di G. De Antonellis, Il Principe di Canosa profeta delle Due Sicilie” con la Fondazione Il Giglio, la Libreria Ricordi Perduti e G. De Crescenzo

Recensione dell’ottimo testo di Alessia De Santis (“Carlo di Borbone e le eredità Medici e Farnese”)

Presentazione del calendario delle Due Sicilie della Fondazione Il Giglio 2019 dedicato a Francesco I (testi di G. De Crescenzo)

Recensione e prefazione del libro “Tombola Storica del 1734” di Davide Brandi

Recensione del libr(etto) “Viaggio in Neoborbonia” pubblicato da Il Giornale: strane e approssimative tesi ma l’ennesima attestazione dei successi neoborbonici

Intervento su Cialdini dopo la delibera della Camera di Commercio di Napoli per rimuovere il busto del falso eroe del cosiddetto “risorgimento”

27 dicembre: tradizionale Messa per Francesco II di Borbone nella chiesa di S. Ferdinando di Palazzo cn la Fondazione Il Giglio, commemorazione a cura del presidente onorario del Movimento, Felice Abbondante

28 dicembre: tour storico-culturale nel centro antico di Napoli con i 50 amici pugliesi di Stornarella con G. De Crescenzo ed Emilio Caserta

30 dicembre, Troia (Fg), presentazione del film “Il tramonto del Sole” con Pino Marino e G. De Crescenzo a cura del Comune

31 dicembre: replica di G. De Crescenzo sul Corriere del Mezzogiorno all’articolo di G. Desiderio che difendeva Cialdini…

GENNAIO

2 gennaio: replica di De Crescenzo sul Corriere contro i “negazionisti” dei massacri di Pontelandolfo e Casalduni

12 gennaio ricordo di Ferdinando II nel giorno della sia nascita e per l’inizio dell’Anno Ferdinandeo (160 anni dalla sua scomparsa)

Replica a Cazzullo sul Corriere sulla “borbonizzazione” dell’Italia

Intervento sui consensi a Salvini ad Afragola

Intervento sulle dichiarazioni del Questore De Iesu che attestava il patto Stato/mafia del 1860

Boicottaggio di Libero e dei suoi sponsor dopo l’ennesimo titolo antimeridionale (“Comandano i terroni”)

Recensione del nuovo libro di Antonio Boccia “Le spedizioni dei volontari per Garibaldi”

Inizio della collaborazione di Emilio Caserta con la seguitissima rivista online Vesuviolive

Proteste neoborboniche e la Zanichelli cambia la sua voce e attribuisce correttamente la favola di Cenerentola a Giambattista Basile

Partecipazione del movimento al seguitissimo corso di lingua napoletana presso Palazzo Venezia a Napoli a cura di Davide Brandi e “I lazzari”

15 gennaio: replica ad Angelo Panebianco su Sud e Nord sul Corriere

19 gennaio presentazione a Palazzo Venezia del libro di Daniele Iadicicco su Fra Diavolo

23 gennaio presentazione del libro “Napoli la città del calcio” a Napoli con l’autore Paolo Trapani e De Crescenzo

Video-risposta su YouTube di De Crescenzo al prof. Paolo Macry (“Rimpiangere i Borbone? Sì, grazie”)

Intervento contro la casa editrice scolastica Lattes di Torino per diversi passaggi antimeridionali nei suoi testi

21 gennaio: intervento di De Crescenzo sul Mattino nel dibattito su Cialdini

FEBBRAIO-MARZO

12 febbraio “Archivio Storico”, conferenza su amore e cucina al tempo dei Borbone con De Crescenzo e Lanza

13 febbraio Giorno della (nostra) Memoria

Intervista di De Crescenzo alle Iene contro il ministro all’istruzione leghista Bussetti (“non servono finanziamenti al Sud, il Sud si deve impegnare forte”)

OLTRE MILLE PERSONE AL RADUNO ANNUALE DI GAETA (15, 16, 17 FEBBRAIO). Convegno con movimenti meridionalisti, De Crescenzo, Romano, Iadicicco Aprile e il prof. David Laven.

23 febbraio: dibattito su Repubblica sulla rimozione del busto di Cialdini dalla Camera di Commercio di Napoli

Appello-manifesto alle TV locali per la valorizzazione di storia e cultura locali

Oltre settecentomila persone raggiunte in media 30 giorni sulla pagina ufficiale del movimento su fb

Seminario presso il carcere di Secondigliano sulla storia di Napoli con la prof.ssa Antonietta Terlizzi e De Crescenzo

8 marzo proteste contro il giornalista Lussana e le sue dichiarazioni contro San Giorgio a Cremano

Interventi di Daniele Iadicicco dopo le sue ricerche con il ritrovamento di un affresco con Carlo di Borbone a Formia

APRILE

3 aprile, Mezzogiorno Italia RAI Tre con Alessandro Ronano

Intervento sulle origini napoletane della favola di Rapunzel (Petrosinella di Giambattista Basile)

8 aprile: seminario di De Crescenzo sul “Risorgimento” presso Fondazione Il Giglio

Grandi numeri (centinaia di migliaia) per il video di Pino Aprile a Made in Sud su RAI Due

Partecipazione alla prima del grande spettacolo/verità di Gaetano Amato “Torino Napoli via Marsala”

Il Comune di Napoli dedica una strada a Ipazia (1600 anni fa) e mai ai Borbone (comunicato)

10 aprile: pagina intera sul Corriere per un convegno sui neoborbonici (“cresce il consenso tra i giovani”)

Intervento sui primati borbonici (incendio di Notre Dame/incendio del Sam Carlo con restauri in 300 giorni)

Comunicato sul calciatore del Brescia e i suoi cori contro i terroni

Partecipazione e intervento presso il Consiglio Comunale per l’inaugurazione di piazza Carlo di Borbone a San Giorgio a Cremano

Proteste contro un blog turistico discriminatorio contro Napoli

Folla di turisti e selfie per le immagini a grandezza naturale dei Borbone a Toledo con la tipografia Simeone

MAGGIO

1 maggio: ricordo di Pietrarsa tra passato e presente

Comunicato per gli striscioni con il volto di Lombroso dei tifosi dell’Atlante sullo stadio San Paolo (Il Mattino)

Lettera aperta al sindaco di Marsala per le celebrazioni garibaldine

Recensione del grande romanzo di Pino Aprile “Il potere dei vinti”

Lettera (su Il Mattino) di De Crescenzo a Emanuele Filiberto che aveva dichiarato il suo interesse per Napoli (con risposta e controrisposta)

Proteste e ampia rassegna stampa per il Giro d’Italia senza il Sud e proposta di un Giro delle Due Sicilie

10 maggio: intervento sulla nascita del Regno con Csrlo di Borbone

16 maggio ricordo del grande amico Neoborbonico Paolo Serretiello (Radio Marte)

20 maggio convegno presso Istituto Pavese di Napoli per i 180 anni della prima ferrovia con De Crescenzo

Dossier al Garante per la Conunucazione per le ennesime dichiarazioni antibapoletano del giornalista Giuseppe Cruciani

GIUGNO

“LA LETTURA” DEL 26/5/19 (Corriere della Sera): pagina intera sui neoborbonici

Collaborazione con il Quitidiano Napoli

Ricordo del grande Angelo Manna

31 maggio, basilica gremita di S. Francesco di Paola, Messa per i 160 anni di Ferdinando II di Borbone con il principe Carlo di Borbone

1 giugno: seduta del “parlamento delle Due Sicilie” nella sala consiliare della Città Metropolitana di Napoli a Santa Maria la Nova: 200 persone da tutta Italia, ampia rassegna stampa

Recensione del libro di Carmine Pinto sul Brigantaggio

Intervento contro Francesco Sabatini (La Crusca) dopo una sua intervista (“fin dal Quattrocento a Napoli poche tipografie e i dati negativi delle scuole oggi sono coerenti”)

Intervento sulla scomparsa di due grandi delle Due Sicilie: Andrea Camilleri e Luciano De Crescenzo

8 giugno conferenza a Pagani, Casa Tipaldi, su scuole e cultura nel Regno dij Napoli con De Crescenzo e Carrese

13 giugno ricordo della Vittoria del 1799 contro francesi e giacobini

13 giugno: manifestazione Comprasud e sul a Pozzuoli con Fondazione Il Giglio

14 giugno, corso di formazione per l’ordine dei giornalisti a Pietrarsa a cura di Salvatore Russo con De Crescenzo

Replica di De Crescenzo sul Corriere del Mezzogiorno contro l’articolo sugli “equivoci neoborbonici”

Analisi su Sud, Napoli e media

Video-intervista a De Crescenzo su storie e obiettivi dei neoborbonici sul prestigioso blog Byoblu

Replica di De Crescenzo su Lettera43 ad un articolo sulla “neoborbonizzazione” di Salvini

22 giugno Tammorra dei Briganti a Guugliano

Intervento sul probabile ceppo siano di origine del Veneto Zaia dopo le dichiarazioni razziste di Libero

28 giugno: convegno con De Crescenzo e Gigi Di Fiore (e il libro su Francesco II) ad San Martino Cilento a cura di Andrea Ricci

LUGLIO

Interventi contro un dirigente di una azienda (“bruciamo i napoletani”)

5 luglio: manifestazione per la difesa della Confraternita di San Ferdinando a Napoli

Grande successo (migliaia di condivisioni) della lettera aperta alla presentatrice Fatima Trotta per la telecronaca delle Universiadi e la sua tesi della paura delle “pallottole vaganti” a Napoli

Analisi dei media durante le Universiadi a Napoli

19 luglio: dibattito sul regionalismo del Nord presso il consiglio regionale campano a cura di Alfonso Longobardi con Pino Aprile, Fiore Marro e De Crescenzo

Analisi dei dati Invalsi (negativi per il Sud) e provocatorio test per Invalsi e sui (veri) problemi alla base di quei risultati

Analisi del regionalismo del Nord (nato nel 1992 con i Quaderni della Fondazione Agnelli)

16 e 17 luglio partecipazione di Emilio Caserta a “Tavolo Sud” presso il Senato a Roma

Intervista al Mattino contro il degrado dei resti della ferrovia Napoli-Portici a cura di Antonio Folle

28 luglio, partecipazione alla Tammorra dei Briganti a Giugliano a cura di Domenico Ciccarelli

Proteste contro il critico Philippe Daverio e le sue dichiarazioni contro il Sud e le Due Sicilie

27 luglio “Sua Maestà”, la storia in piazza a Maranola (Formia) con De Crescenzo e a cura di Daniele Iadicicco

AGOSTO

2 agosto: partecipazione alla manifestazione “Tammorra dei Briganti” a Cardito

2/4 agosto partecipazione alle “4 notti dei briganti” con convegno sulla storia “imbavagliata” a cura di Italo Coscia con De Crescenzo, Caserta e Elio Fortuna

6 agosto: Pietrarsa ieri e oggi nell’anniversario del massacro degli operai

Pubblicazione sul sito neoborbonici.it di un elenco parziale di circa 100 aziende per la campagna Comprasud a cura di Emilio Caserta e con il progettocomprasud.it

ESPOSTO alla FIFA dopo la richiesta della Juventus di non far acquistare biglietti ai “nati in Campania”

Proteste contro il Tg5 con analisi del falso decreto “facite ammuina”

12 agosto: Premio Villella (primo premio) a De Crescenzo per il libro “Le industrie del Regno di Napoli” a cura di Francesco Cefali e Amedeo Colacino a Motta Santa Lucia

21 agosto, Lauria: presentazione del libro “La battaglia di Lauria” presso il Consiglio Comunale con De Crescenzo e Antonio Boccia

24 agosto: partecipazione del movimento al raduno con Pino Aprile alla Grancia (Pz) per la nascita di un movimento meridionalista con Emilio Caserta e Andrea Tamburelli (“parlamento Due Sicilie”)

Analisi della sentenza della Cassazione contro la restituzione dei resti del brigante Villella (una vittoria culturale)

Proteste neoborboniche sulle censure di Wikipedia contro la voce relativa al movimento Neoborbonico (video-intervista su Il Mattino a firma di Antonio Folle)

Protesta inviata a Beppe Grillo dopo il suo articolo nel quale usa Scampia come parametro per la presenza dei ladri

SETTEMBRE

RISPOSTA DI DE CRESCENZO A GALLI DELLA LOGGIA SUL CORRIERE (PRIMA PAGINA): NAPOLI NON È UNA “DISNEYLAND OBBROBRIOSA

7 settembre: analisi delle attività neoborboniche nel 26mo anniversario della fondazione

11 e 12 settembre: Procida Sud Festival a cura di Antonio Visaggio e Progetto Comprasud con Fondazione Il Giglio

Ricordo del vescovo di Isernia Andrea Gemma scomparso ai primi di settembre: autore di una coraggiosa lettera al presidente Ciampi nel 2001 sulla vera storia dell’unità

3 settembre: risposta (in prima pagina sul Corriere) di De Crescenzo a Galli della Loggia (“Napoli una Disneyland obbrobriosa”)

Intervista di De Crescenzo su Areanapoli su Napoli, Juve e resto

Pubblicato in News, News sul Sud, Notizie dalla patria, Rassegna stampa | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Autonomia differenziata? Ecco la risposta: CompraSud

CompraSud

DALLA STAMPA

Spopola in rete in questi giorni il #CompraSud, l’iniziativa lanciata dal Movimento Neoborbonico e dai meridionalisti, per incentivare l’acquisto dei prodotti del Meridione a danno di tutti gli altri. Una presa di coscienza generale che in questi mesi ha visto i cittadini delle Regioni del Sud sempre più attenti a questo aspetto.

Tutto parte all’indomani della discussione sulla richiesta di autonomia differenziata da parte di alcune Regioni del Nord, un aspetto che ha dato il via all’iniziativa “bar devenetizzati”, un concetto che adesso va ad allargarsi ad altri prodotti, al fine di rilanciare l’economia meridionale, sulla quale proprio ieri Svimez ha lanciato l’allarme.

Tra i promotori di questo tipo di iniziative, oltre al giornalista e scrittore Pino Aprile, anche il Movimento Neoborbonico che da 30 anni si batte per questo scopo. Di seguito vi proponiamo il post pubblicato su Facebook da Gennaro De Crescenzo, presidente del Movimento che di queste iniziative ne ha fatto una costante.

“COMPRASUD ORA PIÙ CHE MAI… PRIMA LISTA (PARZIALE E PROVVISORIA) DEI PRODOTTI DEL SUD. “Se in un anno 1 milione di meridionali spendesse 100 euro in prodotti del Sud al mese, in un anno le aziende del Sud incasserebbero 1 miliardo e 200 milioni di euro” (e molti giovani potrebbero essere assunti evitando di emigrare). È questa la sintesi della campagna Compra Sud che il Movimento Neoborbonico sta portando avanti da circa 30 anni. In questi giorni le regioni del Nord si stanno battendo per un regionalismo/secessione che potrebbe essere il colpo finale al Sud (e all’Italia unita).

In questi giorni Svimez ha pubblicato dati drammatici con un Sud sempre più dimenticato e deserto (circa 2 milioni di emigranti soprattutto giovani e laureati negli ultimi 15 anni). E si pensi che (secondo recenti dati di Banca d’Italia) ogni anno il Sud spende in beni e servizi oltre 70 miliardi e di questi oltre 60 sono acquistati al Nord… Compra Sud, allora, non è Sud “contro” Nord ma (dopo 150 anni) Sud “per” il Sud. Con classi dirigenti (da 150 anni) vergognosamente inadeguate sia a livello locale che nazionale e con un Nord sempre più compatto nella difesa dei suoi interessi, non ci resta che una… legittima e concreta difesa di quello che resta della nostra economia.

Non è “la” soluzione della questione meridionale ma una strada, una provocazione e una “battaglia” anche culturale di solidarietà tra produttori e consumatori in difesa di tradizioni (e di posti di lavoro). Vi alleghiamo una lista parziale di alcuni prodotti del Sud. Aggiornatela con noi e quando andate a fare la spesa ricordatevi di dare un occhio alle etichette e di scegliere, quando potete, i prodotti del Sud. Per altre info progettocomprasud.com
#comprasud #neoborbonici #regionalismo #progettocomprasud #duesicilie
1)ACQUA
Calabria Mangiatorella Fontedoro, Calabria
Cutolo Rionero, Basilicata
Ferrarelle (Sede Legale Roma), Fonte Campania
Fonte Noce, Calabria
Gaudianello, Basilicata
Geraci, Sicilia
Leggera, Basilicata
Lete (Sede Legale Roma), Fonte Campania
Lilia, Basilicata
Sepinia, Molise
Sveva, Basilicata
Santa Maria Degli Angeli, Basilicata
Santo Stefano, Campania
Sorgente dell’Amore, Calabria
Suio, Castelforte (Terra di Lavoro)
Santa Croce, Abruzzo
Sicilbega, Sicilia
Toka, Basilicata
Vivien, Basilicata
Visciolo, Basilicata

2) ACETO
De Nigris, Campania
Qualità Più, Campania

3) VINI, BIBITE E BEVANDE
– VINI
Enodelta, Campania
Feudi San Gregorio, Camoania
I Borboni, Campania
La Guardiense, Campania
Mastroberardino, Campania

-BIRRA
Almond, Abruzzo
AEFFE, Campania
Baff, MicroBirrificio Fioretti S.r.l., Puglia
Br’hant, Basilicata
Birra Morena, Basilicata
Birra Birrificio Irpino, Campania
B94, Puglia
Desmond, Abruzzo
Il Chiostro, Campania
Iris, Campania
Karma, Campania
Mida, Il Mastro Birraio di Calabria, Calabria
Magia d’Estate, Abruzzo
Opperbacco, Abruzzo
Oppedisano, Calabria

-BIBITE GASATE e SUCCHI DI FRUTTA: ARANCIATA, CHINOTTO, COLA….
Arnone, Campania
Bibite Avena, Basilicata
Sicilbega, Sicilia
Tomarchio, Sicilia
La Doria, Campania
Oranfrizer, Sicilia

4) CAFFÈ
Aiello, Calabria
Biancaffè, Campania
Barbera, Sicilia
Caffè del Professore, Sicilia
Cilento, Campania
Castorino, Campania
Cremè, Puglia
El Tostador, Campania
Escaffè, Basilicata
Guglielmo, Calabria
Kimbo, Campania
Kenon, Campania
Kosè, Campania
Mauro, Calabria
Mokambo, Abruzzo
Moak, Sicilia
Milord, Lazio Sud (Ex Terra di Lavoro)
Maresca, Campania
Motta, Campania
Moreno, Campania
Opinum, Basilicata
Passalacqua, Campania
Quarta, Puglia
Saicaf, Puglia
Sao Caffè, Puglia
Saquella, Abruzzo
Torrisi, Sicilia
Trucillo, Campania
Zicaffè, Sicilia

5) CARNI SALUMI AFFETTATI CONFEZIONATI
Avimecc, Sicilia
Jubatti, Abruzzo
Lucana Salumi, Basilicata
Monti Erei, Sicilia
Spiezia, Campania
Spilinghese Agricola, Calabria

6) COLAZIONE:
Acquaviva, Campanua
Ciabor, Campania
Cuori di Sfogliatella, Campania
D’Auria, Campania
Dais, Sicilia
Divella, Puglia
Di Leo, Basilicata
Doemi, Puglia
Dolce Giorno, Calabria
Falcone, Abruzzo
Kornè Ambrosino, Campania
Lazzaroni, Abruzzo
Mr Kenny, Puglia
Pandittaino, Sicilia
Più Buono, Campania
Stingi, Calabria

7) CIOCCOLATO, SPECIALITA’ TRADIZIONALI
Antica Dolceria Rizza, Sicilia
Crispo, Campania
Dolfin, Sicilia
Di Costa, Sicilia
Di Gennaro, Campania
Dolce Calabria, Calabria
Gallucci, Campania
Il Galletto, Campania
M. Greco, Campania
Monardo, Calabria
Oliviero, Campania
Todisco, Campania
Tomarchio, Sicilia

8) CONSERVE
-DI POMODORO, PESTO, CONDIMENTI e altro…
Annalisa, Campania
Agromonte, Sicilia
Antichi sapori di Sicilia, Sicilia
Donna Rosa, Sicilia
Fattorie Sila, Calabria
Gran Pomodoro Contorno, Sicilia
GustaRosso, Campania
La Doria, Campania
La Torrente, Campania
La Contadina S.r.l., Campania
La Fiammante, Campania
Nevola, Sicilia
Pomilia, Campania
Priebel, Sicilia
Tagliamonte, Campania
Terre D’Amuri, Sicilia
Vitale, Campania
Valgrì, Campania

-CONSERVE SOTT’OLIO
Antichi sapori di Sicilia, Sicilia
Chiodo, Calabria
D’Amico, Campania
Disìo – Salerno Conserve, Calabria
Donna Rosaì, Sicilia
La Baita Del Contadino, Campania
Vittoria, Ciro Velleca, Campania

9) DETERGENTI PER LA CASA
Alba Lavatrice, Campania
Albaform, Campania
Detersivi Detersfuso alla spina, Campania
Rio Casamia, Sicilia
Sial, Sicilia
Ters, Campania

10) FARINA
Antico Molino Caputo, Campania
Divella, Puglia
De Cecco, Abruzzo
Molini Tandoi, Bari
Selezione Casillo, Puglia

11) FRUTTA SECCA
Auriemma, Campania
Ambrosio, Campania
Dolci pensieri di Calabria, Calabria
Fatina, Campania
Fruit Service, Sicilia
I veri sapori dell’Etna, Sicilia
M. Greco, Campania

12) GELATI CONFEZIONATI
Avistar, Campania
Gelindo Gelati, Molise
Mancuso, Sicilia
Papillon, Puglia
Polaretti Dolfin, Sicilia
Sigel, Sicilia

13) IGIENE PERSONALE
Babybell, Puglia
Cottonbell, Puglia
Elastic, Campania
Fatigati, Campania
Ladypants, Puglia
Ninfea, Puglia

14) LATTE
Altis, Molise
Centrale del Latte di Salerno, Campania
Del Giudice, Molise
Foreste Molisane, Campania
Fattorie Donna Giulia, Basilicata
Latte fresco Alta Qualità SP, Campania
La Tramontina, Campania
L.a.n.a.c. Latte Nobile Dell’Appennino Campano, Campania
Rugiada, Basilicata
Sole, Sicilia
Yma, Campania
Zappalà, Sicilia

15) LEGUMI IN SCATOLA
Pomilia, Campania
Select, Campania

16) LIQUORI
Amaro del Capo, Calabria
Amaro Averna, Sicilia
Amaro Lucano, Basilicata
Amaro Elisir San Marzano Borsci, Puglia
Amaro Tutone, Sicilia
Amaro Silano Bosco, Calabria
Anice La Sorgente, Campania
Bevida, Campania
Desirè, Campania
Genxia – Liquore di Genziana, Abruzzo
Grappa Averna, Sicilia
I segreti di Nonna Rufina, Sicilia
Jolly, La Distitalia, Campania
La Materdomini, Campania
Liquirizia Amarelli, Calabria
Melanù, Campania
Profumi della Costiera, Campania
Sambuca Averna, Sicilia
Vecchio Amaro del Capo, Calabria
Riviera Dei Limoni, Campania

17) MIELE
Apicoltura Iblea, Sicilia
De Nunzio, Campania
Firo, Calabria
La Ginestra, Calabria
La Fattoria Biagino, Campania
Solmielato, Sicilia
Serra del Prete, Basilicata
Santarsiero Caterina Maria, Basilicata
Vastapi, Campania

18) OLIO D’OLIVA, EXTRA VERGINE, PER FRIGGERE.
Antico Molino, Sicilia
Alit, Campania
Barbera, Sicilia
Colline del Platani, Sicilia
Olio Dante, Campania
De Santis, Puglia
De Cecco, Abruzzo
Gargiulo, Campania
Masturzo, Basilicata
Oleificio Al Mulino, Sicilia
Olio Verde, Sicilia
Rustico, Sicilia
San Giorgio, Calabria
Saom, Campania
Terre D’Amuri, Sicilia

19) PANNA DA CUCINA E DOLCI
Del Giudice, Molise
Hulalà, Campania
Foreste Molisane, Campania
Foreste Molisane, Campania
Gran Cucina, Campania
Spray Pan, Campania
Sole, Sicilia

20) PASTA
10 Primi pasta, Campania
Antonio Amato, Campania
Ambra, Puglia
Alberto Poiatti, Sicilia
Baronia, Campania
Ciccarese, Campania
Divella, Puglia
De Cecco, Abruzzo
Delverde, Abruzzo
Di Martino, Campania
Faraci, Sicilia
Faella, Campania
Garofalo, Campania
Granoro, Puglia
I Segreti, Abruzzo
La Fabbrica Della Pasta di Gragnano, Campania
La Molisana, Molise
Le Gemme del Vesuvio, Campania
Leonessa, Campania
Liguori, Campania
Molini Tandoi, Puglia
Pirro, Calabria
Poiatti, Sicilia
Paone, Formia, Lazio Sud (Terra di Lavoro)
Pedone, Puglia
Past’Ovo, Sicilia
Reggia, Campania
Romeo, Calabria
Riscossa, Puglia
Regal, Abruzzo
Russo, Campania
Rummo, Campania
Saper di Sapori, Afeltra, Campania
Setaro, Campania
Vietri, Campania

22)RISO
Ellebi, Campania
Il Riso di Sibari, Calabria
Magisa, Calabria

23)SAPONE, BAGNOSCHIUMA, SHAMPOO, CREMA CORPO
Carthusia, Campania
Etna Cosmesi, Sicilia
Olevanoil Cosmetics, Campania
Teina Adam, Campania
Vesuvio, Campania

24) SPALMABILI, CREME DOLCI E SALATE, MARMELLATE
Agrirape, Sicilia
Alessandria, VV, Calabria
Antichi sapori di Sicilia, Sicilia
Antico Souvenir dell’Etna, Barbarella, Sicilia
Basile F., Campania
Crema di Pistacchio I veri sapori dell’Etna, Sicilia
Fruit Service, Sicilia
Galamella, Campania
Pistacchiosa Di Stefano, Sicilia
Nevola, Sicilia
Pralina, Puglia
Sicilfrutti, Sicilia
Solefrutta, Calabria
Terre D’Amuri, Sicilia

25)SPEZIE
Fantasia Napoletana, E.d.r.a., Campania
P.k.Giordano, Campania

26)SPUMANTE
Moscato Spumante, Basilicata

27)TARALLI
Taralli Tesori d’Apulia, Puglia
Taralli Di Leo, Puglia
Antonio Fiore, Puglia

28)TONNO, PESCE IN SCATOLA
Adelfio, Sicilia
Callipo, Calabria
Coalma, Sicilia
Delfino, Campania
Mattina, Sicilia
Mare Nostro, Calabria
Sardanelli, Calabria

29) UOVA
Fattoria Fontanavecchia, Campania
Maddaloni, Campania
Mele, Campania
OvoGì, Campania
Ovogioia, Campania
Raia Vincenzo, Campania
Sole, Sicilia
Uova Terrarossa, Puglia

30) VERDURE
Bella Fresca, Sicilia

31)YOGURT, BURRO, FORMAGGI
Burro Rugiada, Basilicata
Burro Zappalà, Sicilia
Burro della Centrale del latte di Salerno, Campania
Del Giudice, Molise
Diano Casearia, Campania
Foreste Molisane, Campania
Formaggi Zappalà, Sicilia
Fattorie Donna Giulia, Basilicata
Latterie riunite, Sicilia
La Tramontina, Campania
Latterie riunite, Sicilia
L.a.n.a.c. Latte Nobile Dell’Appennino Campano, Campania
Sole, Sicilia
Scamorza Puccio, Sicilia
Yma, Campania
Deliziosa, Mozzarella, Puglia

32) ZUCCHERO, MANDORLE, PISTACCHIO, SALE
Alessandria, Calabria
Armonia di Sale, Sicilia
Barbarella, Sicilia
Belsol, Campania
DolceCuore, Campania
Sale di Sicilia, Sicilia
Zucchero Sudzuccheri, Campania
Zucchero Sicilzuccheri Sicilia
Zucchero di canna, Pomigliano D’Arco, Na, Campania

NON ALIMENTARI, ACCESSORI E VARI
Arbiter, abiti e accessori, Campania
Argenio, abiti e accessori, Campania
Birillo, Campania
Bottega 2 Sicilie, Campania
Corona, Campania
Gran Festa, Puglia
Kitza liquirizia e profumi da gelsomini, Calabria
Kelly, Campania
Linda, Puglia
Mattana, oreficeria, Campania
Rolly Bell, Puglia
Michele Stingi Illuminazioni, Calabria
Tovy Bell, Puglia
Tovy Bell, Puglia
Tissue Bell, Puglia
Wow, Campania

PROGETTOCOMPRASUD.COM
NEOBORBONICI.IT
Lista aggiornata al 2 agosto 2019 (inviateci altre informazioni relative ai prodotti del Sud a info@neoborbonici.it – Responsabile del progetto Emilio Caserta).

Seguici anche su Facebook.

Pubblicato in News, News sul Sud, Notizie dalla patria | Lascia un commento